Home CVC
Il Corso di Vita Cristiana
Dalla nascita fino ad oggi 2 PDF Stampa E-mail

Le origini

Il CVC (Corso di Vita Cristiana per giovani) è l’applicazione in Italia del “Corso intensivo Trainamento de Lideranca Crista - TLC” elaborato in Brasile da Padre Rahm nel 1971 attraverso la fusione degli “esercizi spirituali di S. Ignazio” del “cursillos di cristianità” e di altre iniziative presenti nella Chiesa.
L’obiettivo di Padre Rahm era quello di costituire all’interno della Chiesa un nuovo movimento (T.L.C.) in grado di aggregare i giovani per dare un forte impulso “Cristiano” alla società partendo dalle giovani generazioni.

Il CVC in Italia

Il manuale di Padre Rahm arriva in Italia e in molte diocesi si cerca di applicarlo adattandolo alle realtà  ed esigenze locali. Attualmente il CVC è’ presente in varie diocesi d’Italia organizzato come movimento. Nella diocesi di Patti (Sicilia) il movimento è stato riconosciuto con apposito decreto del Vescovo; in altre diocesi è stata avviata analoga procedura per un riconoscimento formale.
Da qualche anno è stato anche costituito un coordinamento nazionale che annualmente promuove anche  in incontro tra tutti i sostenitori per confrontarsi sulle diverse esperienze ed impostazioni che nel tempo si sono radicate in varie parti d’Italia.

Il CVC a Roma

A Roma il primo CVC è stato organizzato, verso la metà degli anni 70, nella Parrocchia di Monte Migliore sulla via Ardeatina (nei pressi del Divino Amore).
Per diversi anni la Parrocchia di Monte Migliore è stata il punto di riferimento e il centro organizzativo del CVC che pian piano si è diffuso nei paesi dei Castelli Romani e nella zona nord-ovest di Roma. Infatti molti giovani della nostra Prefettura hanno fatto il CVC organizzato dalla Parrocchia di Monte Migliore nei primi anni 80, coinvolgendo in particolare le Parrocchie di Palmarola e quelle lungo la via Trionfale (Sant’Andrea, Nostra Signora di Fatima e S. Bartolomeo a Monte Arsiccio).

Il CVC nella nostra zona

Nel 1984, considerato che nella nostra zona tanti giovani aveva fatto il CVC, si è deciso insieme ai Parroci coinvolti di provare ad organizzare autonomamente il CVC con l’intento di diffonderlo a tutta la Prefettura.
E’ stato così costituito un gruppo di lavoro interparrocchiale composto da sacerdoti, suore, giovani animatori e adulti impegnati nella pastorale giovanile  per studiare il manuale di Padre Rahm  e sviluppare un’esperienza, non come movimento, ma di supporto alla pastorale giovanile parrocchiale.
L’obiettivo del gruppo di lavoro era quello di rendere il CVC un mezzo idoneo per consentire ai giovani di fare “ L’ESPERIENZA DI CRISTO” restando ancorati quanto più possibile alla realtà parrocchiale.
Dopo aver organizzato il primo CVC (2-6 gennaio 1985) della zona nord-ovest di Roma, il gruppo di lavoro ha continuato ad approfondire il manuale di Padre Rahm, tenendo sempre presenti le nuove esigenze del mondo giovanile.
Sulla base di questi continui approfondimenti il percorso completo del CVC nella nostra zona risulta strutturato in tre tappe che  prevedono anche un cammino tra una tappa e l’altra:
1. Corso di Vita Cristiana, si sviluppa in 5 giorni durante i quali si presenta la figura di Dio Padre, il Suo amore misericordioso, il mistero della Chiesa  e le conoscenze essenziali della fede; 
2. Corso di Rinnovazione, si sviluppa in un fine settimana (da venerdì pomeriggio a domenica sera) nel quale si presenta la figura di Gesù Cristo Salvatore, il cammino di santità e il mistero di salvezza;
3. Corso sulla Persona e l’opera dello Spirito Santo, si sviluppa in fine settimana nel quale si presenta la Terza Persona della SS. Trinità e il Suo operare nell’uomo, nella Chiesa e nel mondo. 
Dal 1985 ad oggi (salvo una breve interruzione verso la metà degli anni 90) il CVC è stato sempre organizzato nella nostra zona restando fedeli alle scelte iniziali che si sostanziano:
 • nello strutturare l’intero percorso del CVC come uno strumento a supporto della pastorale giovanile parrocchiale;
 • nel cercare rispondere in modo adeguato, in termini di contenuto dell’annuncio e di tecniche di riflessione e condivisione, alla decadenza della cultura cristiana del mondo giovanile contemporaneo.
Il CVC  si sviluppa quindi nelle tre tappe attraverso l’annuncio, la riflessione personale, il lavoro di gruppo e la condivisione in assemblea. In sostanza nel CVC sono i giovani che annunciano Cristo ad altri giovani, condividendo in particolare la loro personale esperienza di vita.
Collaborano alla realizzazione dell’esperienza anche gli adulti che si interessano di pastorale giovanile.
Sulla base di un programma prestabilito vengono presentati (annuncio) i vari argomenti (conversazioni) e le diverse riflessioni (semi di vangeli). Le conversazioni di contenuto teologico sono presentate dai sacerdoti, tutte le altre dagli animatori. 
Il CVC non è una cura per tutti i problemi dei giovani. Suo principale proposito è dare al giovane una visione profonda del Cristianesimo come di un modo autentico di vivere la propria vita compromettendosi definitivamente per Cristo. Presenta la vita cristiana come  una vita bella, felice inserita nel mondo odierno. 
Sulla base dell’esperienza effettuata il CVC è risultato efficace sia per la formazione di animatori per le attività parrocchiali, sia come strumento di conversione per giovani che, pur non avendo contatti con la parrocchia, si interrogano e sono alla ricerca del senso della vita.
Dello svolgimento del CVC nella zona nord-ovest di Roma è stato regolarmente informato il Vescovo ausiliare.



 
CVC 2014 PDF Stampa E-mail

 

 

 
CVC 2012 PDF Stampa E-mail

"Tu sei il Figlio mio, l'amato:

in te ho posto il mio compiacimento" (Mc 1, 11)


GRAZIE PAPA'

PER AVERCI DONATO

IL TUO AMORE...

 
CVC 2011 PDF Stampa E-mail

Grazie di cuore a tutti coloro

che ci hanno sostenuto con la preghiera, e non solo,

in questa avventura meravigliosa

della scoperta dell'Amore del Padre...!!!

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2