Home Mesi precedenti Dicembre 2016
Dicembre 2016 PDF Stampa E-mail

 

N° 190 - Dicembre 2016

 

Gio 01


17.30: Messa + adorazione fino alle 20.00.

Ve 02


17.30: Messa

Sa 03

S. Francesco Saverio

8.30: Messa

17.30: Messa prefestiva

Do 04

Domenica II di Avvento

Messa: 8.00, 10.00, 11.30

 

Lu 05

 

8.30: Messa

18.00: Gruppo di preghiera (Rinnovamento)

Ma 06

S. Nicola, vescovo

17.30: Messa

Me 07

S. Ambrogio

17.30: Messa prefestiva

Gio 08

IMMACOLATA CONCEZIONE DI MARIA

Messa: 8.00, 10.00, 11.30

 

Ve 09

 

17.30: Messa

Sa 10

 

8.30: Messa

17.30: Messa prefestiva

Do 11

Domenica III di Avvento

FESTA DI NATALE

Messa: 8.00, 10.00, 11.30

 

Lu 12

 

8.30: Messa

18.00: Gruppo di preghiera (Rinnovamento)

Ma 13

S. Lucia

17.30: Messa

Me 14

S. Giovanni della Croce

17.30: Messa

Gio 15


17.30: Messa + adorazione fino alle 20.00.

Ve 16


17.30: Messa

Sa 17

 

8.30: Messa

17.30: Messa prefestiva

Do 18

Domenica IV di Avvento

Messa: 8.00, 10.00, 11.30

Lu 19


8.30: Messa

18.00: Gruppo di preghiera (Rinnovamento)

Ma 20

 


17.30: Messa

Me 21

 

17.30: Messa

Gio 22


17.30: Messa + adorazione fino alle 20.00.

Ve 23

 

17.30: Messa

Sa 24

 

8.30: Messa

TEMPO DI NATALE

Sa 24

VIGILIA DI NATALE

 

NATALE DEL SIGNORE

17.00: Messa della Vigilia

per bambini e ragazzi

24.00: Messa di Mezzanotte

Do 25

GIORNO DELLA SOLENNITA’

Messa: 8,00, 10.00, 11.30

Lu 26

S. Stefano, Protomartire

Messa: 10.00

 

Ma 27

S. Giovanni

17.30: Messa

Me 28

Ss. Innocenti

17.30: Messa

Gio 29

5o giorno fra l’ottava di Natale

17.30: Messa+ adorazione fino alle 20.00.

Ve 30

S. FAMIGLIA DI GESU’, MARIA e GIUSEPPE

17.30: Messa

Sa 31

17.30: Messa con ringraziamento Fine Anno

C a p o d a n n o con G e s ù

adorazione eucaristica

in chiesa, dalle ore 23.00 alle 24.00

 

Do

01/01

S. MARIA MADRE DI DIO

Messa: 8.00, 10.00, 11.30

Ogni domenica la S. Messa viene celebrata alle 9.45 a Don Gnocchi. Battesimi: si celebrano due volte al mese: la 1a domenica (messa del sabato sera) e la 3a (messa delle ore 11.30). Prenotate almeno due mesi prima. Oltre all'incontro con il sacerdote, la preparazione comporta la partecipazione ad alcune riunioni con i genitori che nello stesso periodo vogliono far battezzare il figlio. Orario delle Messe: la S. Messa feriale si celebra alle ore 17.30. Preghiera del Rosario: tutti i giorni alle ore 17.00, prima della Messa serale; Adorazione eucaristica: tutti i giovedì dalle 17.00 fino all’ora della messa e dopo la messa.

 

Pulizia della chiesa: pietre miliari

 

 

 

 

  • Questo foglio mensile è sempre disponibile in chiesa.

 

NATALE TEMPO DI CORAGGIO

 

Il Natale cristiano è anzitutto il tempo ed il luogo in cui siamo chiamati ad una fede radicale. Al cammino di Dio che viene incontro a noi, che diviene Emmanuele, il Dio-con-noi, risponde la nostra strada che si allontana dai propri smarrimenti e dalle proprie solitudini per diventare a Lui risposta e sequela. In un giorno come questo noi diventiamo credenti. Non di una fede superficiale, epidermica, che sa di vecchio, ma di una fede tenace, aggrappata su Dio, appassionata di Lui. Una fede che diventa necessariamente e naturalmente preghiera: nell’ascolto della Sua Parola che è l’Evangelo, nello spezzare il Suo pane che è l’Eucarestia, nel volgere a Lui lo sguardo dal di dentro delle nostre giornate, spesso visitate dalla fatica, dalla delusione, dalla sofferenza. Natale è il giorno del coraggio di credere e di amare. Perché il Natale, guardando al Verbo incarnato, chiede ad ogni Cristiano di stare con amore dentro la storia, con amore dentro la vita. Non è facile vivere sillabando l’alfabeto dell’amore. E’ più facile l’alfabeto dell’indifferenza, dell’arroganza, l’istintività dei sentimenti o delle reazioni. Non è facile stare come Chiesa, come Comunità Cristiana dentro la storia, dentro questo tempo e questa umanità che ci è provvidenzialmente toccata in sorte. E’ più facile fuggire, è più facile arroccarsi, è più facile essere una Chiesa che condanna e che giudica, è più facile rifugiarsi nella viltà e nella mediocrità di gruppi chiusi piuttosto che vivere “esposti” al tempo ed al mondo. E’ più facile ridurre il Cristianesimo ad una dimensione intima e privata piuttosto che accoglierlo, come Gesù lo ha voluto, fermento nella massa e città collocata sul monte, per tutti nota e visibile. Ci vuole il coraggio di amare per essere Cristiani oggi: il coraggio di amare questo tempo, la gente così com’è, il coraggio di amare la vita con le sue danze ed i suoi gemiti; ci vuole soprattutto il coraggio di amare Gesù Cristo ed il Suo Vangelo più di tutto, più della nostra stessa pelle.
Ecco questo giorno del Natale, forse smarrito tra tanti messaggi che ci frastornano, forse soffocato sotto il peso di troppa esteriorità.

 P. Vincenzo, P. Guy-Léandre